Perché il cane tira al guinzaglio. Cosa Fare?

perché il cane tira al guinzaglio, cose da sapere

Prima di cominciare a parlare sul perché il cane tira al guinzaglio è necessario fare una premessa. Uscire di casa col proprio cane non deve essere solo ed esclusivamente per fargli fare i bisogni. Per il cane uscire col proprio padrone è, e deve essere, un momento di condivisione. Qualcosa da fare insieme al suo amico umano.

Quando si esce di casa col proprio cane quindi, usciamo di casa per stare con lui e fare qualcosa insieme a lui. Stare al telefono mentre passeggiate, fermarsi a chiacchierare a lungo, mentre siete insieme al vostro cane, non è una cosa piacevole per il cane. Il cane in alcuni casi, arriverà al punto che vorrà fare di testa sua ed andare in giro per i fatti suoi.

Pertanto mentre siete in giro, giocate con lui se possibile. Fatele scoprire posti nuovi anziché portarlo sempre al solito posto. Improvvisate una corsetta insieme per fare qualcosa di diverso, ma insieme. Solo così il cane sarà più interessato a voi piuttosto che a quello che lo circonda.

Perché il cane tira al guinzaglio

Uno dei problemi più frequenti che assilla un padrone di un cane è, che il proprio cane tira con forza al guinzaglio. E che per tale motivo, anche portarlo fuori a fargli fare i bisogni per alcuni diventa un incubo. In effetti oltre a essere faticoso, soprattutto se si tratta di un cane di grossa taglia, è frustrante e stancante. Non siamo più noi che portiamo a spasso il cane, ma viceversa.

Solitamente l’approccio a questo comportamento del cane, porta il padrone ad avere un comportamento ed un approccio sbagliato e contrario di quello che in realtà dovrebbe avere.

Ci sono diverse teorie del perché un cane tira al guinzaglio, alcune anche assurde. In questo articolo cercheremo di spiegare in modo semplice perché il cane tira al guinzaglio e come cercare di correggerlo.

Alla base di questo comportamento del cane si può dire che in molti casi siano cause e disattenzioni dei propri padroni. In altre situazioni che vedremo di seguito sono comportamenti che generalmente hanno alcuni cani in base alla propria indole ed istinto.

Possibili motivi del perché il cane tira al guinzaglio

I motivi possono essere parecchi e soprattutto non sempre ci può essere una soluzione definitiva se dietro non c’è un accurato lavoro e attenzione verso i bisogni del proprio cane.
Ma vediamo quali possono essere i motivi per cui il cane tira al guinzaglio.

Cane giovane

Un cane giovane è spesso pieno di vitalità, ha voglia di scoprire cose nuove ed è attratto da qualsiasi cosa. Questo fa sì, che per il cane sia una gioia perché sta scoprendo il mondo che lo circonda e sta conoscendo nuovi posti e nuovi odori. Diventa euforico e non riesce a controllare la sua voglia di andare.

Cosa si può fare?
In questo caso assecondare il cane è la strada più giusta. In quanto per il cane annusare, curiosare, gli serve per recepire ciò che lo circonda.
Utilizzano l’olfatto per comprendere ciò che li circonda, e più gli odori sono forti più ne sarà attratto. Strattonarlo, portarlo via con forza, dal luogo che lui vuole andare ad annusare e/o vedere non fa altro che peggiorare la situazione.

È come se a noi bendassero gli occhi e ci venisse proibito di vedere. Sarebbe frustrante ed aumenterebbe la nostra curiosità. Questo comportamento inoltre lo porterebbe con sé anche in età adulta.

Se invece lo lasciamo fare, gli daremo modo di comprendere e non appena avrà soddisfatto la sua curiosità, marcherà il territorio e riprenderà il suo cammino. Inoltre non sorprendetevi se annusa l’urina o gli escrementi di un altro cane. Il cane con questo comportamento raccoglie informazioni del cane passato in precedenza.

Cane adulto

Quanto riportato sopra, accadrà anche quando il cane diventerà adulto, ma sarà un comportamento meno marcato e spesso si limiterà a dare una breve annusata, marcare il territorio ed andare.

Mentre per un cane maschio che ha già raggiunto la cosiddetta età riproduttiva, nel caso sentisse l’odore di una femmina in calore, diventerà più problematico. In quanto tirerebbe come un matto per seguire le traccie della femmina.
In questo caso bisognerà cercare di distrarre il cane con degli snack o altro ed evitare quei percorsi dove si presume che sia solita passare la cagna.

Nel cane avverrà una tempesta ormonale avendo sentito l’odore di una cagna in calore. Per questo motivo, la prima cosa che farà appena uscito di casa, sarà cercare di raggiungere velocemente quel posto. Non sarà difficile capire il percorso abituale della cagna. Perché nonostante il maschio andrà alla ricerca dell’odore, non appena lo individua comincerà a tirare come un matto e voi capirete subito che sarà passata la femmina.

Cane iperattivo

Un altro fattore che porta il cane a tirare al guinzaglio è che probabilmente è un cane iperattivo.
Ci sono diverse razze di cani, ma non dimentichiamoci dei meticci che possono essere incroci di diverse razze dichiarate non pure, che sono iperattivi. Ovvero sono cani che hanno bisogno di fare molta attività fisica per scaricare le energie accumulate durante la giornata.

Per attività fisica non si intende necessariamente che deve fare le maratone o altro. Ma semplicemente che devono muoversi di più rispetto ad altri cani.

Per questo motivo sono cani che hanno bisogno che le venga dedicato più tempo. Non basta l’uscita di casa per fare i bisogni e rientrare subito a casa. Sono cani che hanno bisogno di fare lunghe passeggiate. O di farli correre liberi, dove è possibile, affinché scaricano tutte quelle energie accumulate.

Sappiamo che questo nella quotidianità non sempre è possibile a causa del lavoro o di impegni vari. Ma se si riesce almeno una volta al giorno a fare una lunga passeggiata con il proprio cane il problema si attenuerebbe. Per dirlo in parole povere, bisogna far stancare il cane.

Una volta che abbiamo preso questa abitudine, vedrete che nel giro di pochi giorni, quella smania di andare sempre e tirare in continuazione comincia a scemare. Al massimo tirerà un poco nei primi 5 minuti.

Ovviamente questo appena letto vale se il cane nel frattempo non venga attratto da qualcosa. Ad esempio un gatto, un altro cane o un odore a lui irresistibile.

Il cane vuole la sua privacy

Per quanto possa sembrare paradossale alcuni cani non fanno i bisogni lì dove capita. Bensì, hanno i loro posti preferiti o devono cercare quel posto appartato, magari in mezzo all’erba dietro un cespuglio. Escono di casa e si affrettano per raggiungere quel posto per poter espletare i propri bisogni. Salvo in caso non le stia proprio scappando ed allora si accontenta di un angolino, ma se può tirerà come un dannato per raggiungere in fretta il suo posto preferito.
In questo caso non dovete far altro che i vostri orari coincidano con i suoi. Insomma, non si può pensare che il cane trattenga i propri bisogni per 12 o più ore.

Il cane è fortemente attratto dagli odori e tira al guinzaglio

Il cane durante la passeggiata può incontrare odori a lui o lei molto interessanti. Come ad esempio sente l’odore di altri cani che sono passati precedentemente. A questo punto alcuni cani lasceranno libero sfogo al loro fiuto ed inseguiranno le traccie lasciate da altri cani. Questo comportamento solitamente lo hanno i cani dominanti che a loro avviso si trovano nel loro territorio o sono semplicemente curiosi.

O come scritto nelle prime righe di questo articolo, nel caso aveste un cane maschio intero, sarà fortemente attratto dai segnali lasciati di un cane femmina in calore.

A volte è persino la pioggia che sprigiona dal terreno “nuovi” odori in cui il cane si incuriosisce e cerca di capire di che si tratta.

Come avete potuto leggere, sono svariati i motivi per cui alcuni cani tirano al guinzaglio. Per la maggior parte dei casi sarebbe buona pratica portare con se sempre degli snack che distolgono l’attenzione in quello che in quel momento è la loro attrazione. Oppure invitarlo al gioco sempre per distogliere l’attenzione. In questo modo non solo lo distraete ma ritrovate un contatto cane-padrone.

Tuttavia è doveroso sottolineare che non tutti i cani hanno questi atteggiamenti. Soprattutto se cresciuti da cuccioli con la dovuta educazione.
Ma come sappiamo ci sono cani di indole forte e a volte difficili da gestire.