Quale cane scegliere? Taglia Piccola? Facciamo attenzione.

Quale cane scegliere, taglia piccola, facciamo attenzione

Quale cane scegliere? Meglio cani di piccola taglia, media o grande?
Generalmente la scelta ricade su un cane di taglia piccola, soprattutto se deve vivere in casa.
C’è anche una sorta di convinzione, che un cane di piccola taglia sia più gestibile, rispetto a un cane di media o grossa taglia. O che un cane di piccola taglia sia più semplice da tenere in casa e che sia innocuo. Ma non è sempre così.
O meglio potrebbe esserlo per alcune razze e non per altre. Molto dipende dalla giusta educazione sin da quando è cucciolo, dalla razza e dal temperamento del cane.

Quindi quale cane scegliere?

Tutti i cani, indipendentemente dalla taglia, hanno un loro carattere, i propri istinti, le loro necessità. E quindi è del tutto sbagliato pensare che un cane di piccola taglia sia più facile da gestire. Sicuramente in termini di forza del cane stesso, effettivamente è più gestibile, sia all’aperto durane le passeggiate o anche in casa. Rispetto ad un cane di media/grossa taglia.
Certamente durante una passeggiata non si corre il rischio di essere trascinati a destra e a sinistra per volere del cane. Essendo piccolo saremo in grado di gestire tranquillamente la sua forza e a non farci “portare a spasso” da lui. Ma questo particolare non ha nulla a che fare con un’adeguata gestione del cane.

Non importa quanto il cane sia grande o piccolo. Tutto dipende da una corretta educazione e soprattutto dal tempo che gli dedichiamo. Un cane di piccola taglia ha le stesse necessità, gli stessi istinti, il proprio carattere, esattamente come un cane di grossa taglia.

Tuttavia, il fatto che il cane sia di piccole dimensioni, spesso, induce in inganno i loro proprietari o coloro che sono in procinto di prendere un cane. Quindi qui deve sorgere la domanda: quale cane scegliere?

Nella storia del cane è bene sapere che ogni cane che vive nelle nostre case o che vediamo in giro, sono frutto di selezioni specifiche, dovute a svolgere un compito ben preciso.

Quali compiti svolgevano i cani di taglia piccola.

In poche parole, molti di essi sono stati selezionati per la caccia. infatti, viste le piccole dimensioni, sono in grado di entrare in spazi angusti, piccoli, e stanare le prede a favore del cacciatore. Sono caratterizzati da un ottimo olfatto ed udito, capaci di percepire il minimo rumore anche sotto terra. E viste le loro dimensioni, di infilarsi nei cunicoli, nelle tane a stanare le prede.
Detto ciò, non guardiamo questi cani come killer di altri piccoli animali.

Allo stesso tempo tuttavia, possono e sono dei bravi cani da compagnia. Possono essere anche cani che possono divertire il loro padrone, anche nella vita quotidiana, quando li vediamo mettere sull’attenti, fiutare la zona che li circonda, scavare, saltare con le zampe anteriori sul terreno in cui loro hanno sentito o fiutato qualcosa. Il loro istinto gli dice che devono stanare qualcosa che hanno sentito.

Quale cane scegliere e quali sono i comportamenti.

Questi comportamenti sono molto marcati in cani che vivono o vengono portati all’aperto, in boschi, campi o prati. È più difficile che queste peculiarità vengono messe in atto nelle città dove tutto ormai è asfaltato. Purtroppo, per questi cani, che spesso si ritrovano a vivere dentro un’abitazione, che le loro passeggiate sono destinate al solo scopo di fargli fare loro i bisogni – sempre che non li facciano direttamente in casa sui tappetini – questi loro istinti, queste peculiarità, vengono soppresse. O quanto meno non esaltate o soddisfatte.
Da ciò nasce una sorta di frustrazione per il cane, che come spesso accade o si adegua o diventa ribelle.

Avete mai fatto caso come alcuni di loro, nei confronti di altri cani, sono spesso aggressivi o comunque poco socievoli?
E vi dirò di più! Sono cani piuttosto mordaci verso l’essere l’umano, soprattutto se non fanno parte della famiglia. Ogni cane ha bisogno di sfogare le sue energie. Di mantenere vivo il proprio istinto e di poter soddisfare i suoi bisogni. Di portarlo in giro a fare lunghe passeggiate, farle conoscere posti nuovi e di lasciare libero sfogo ai suoi istinti. Così facendo siamo sulla buona strada per avere un cane equilibrato.

Perché il mio cane abbaia sempre ed in alcuni casi cerca di mordere?

Generalmente a questa domanda, i più vi diranno di rivolgersi ad un educatore, che ciò non è del tutto sbagliato. Ma prima di rivolgerci ad un educatore, abbiamo cercato di capire perché si comporta così? Ci siamo documentati sulla storia del cane, sia per quanto riguarda il suo trascorso, nel caso in cane lo aveste adottato, o la storia del cane in sé e per il motivo per cui è stato selezionato?

Mettevi nei panni di un cane, dove durante una passeggiata vuole perlustrare la zona in cui si trova, vuole andare a vedere, sentire e fiutare. Ma questo le viene impedito. Voi come vi sentireste, se non vi lasciano sfogo al vostro istinto? Sono certo che saremmo frustrati anche noi. Per i cani non è molto diverso. Anzi è anche peggio. Poiché è la natura del cane e perché allo stesso, quel poco tempo che gli dedichiamo, gli vengono negate queste cose per lui fondamentali. Per cui non meravigliatevi di alcuni suoi comportamenti.

Abbaia sempre quando sente un rumore, o quando si trova sul balcone o sul terrazzo di casa, abbaia a qualsiasi persona o animale?
Cerca di mordervi, ha morso, voi o qualche vostro amico od estraneo?
Salvo non abbia avuto un trascorso di maltrattamenti, sono comportamenti di un cane che non vive come vorrebbe e dovrebbe.

Un cane, seppur di piccola taglia, non è molto diverso da un cane di grossa taglia. Cerchiamo di dimenticare che un cane piccolo può fare la vita da “casalingo”. Togliamoci dalla mente la tipica espressione: ma tanto è piccolo non fa niente. Non trattiamo questi cani come se fossero dei peluche.
Alcune razze sono molto piuttosto tremendi rispetto a cani di grossa taglia.

Quale cane scegliere di taglia piccola per non avere problemi

Fare una lista completa è un compito piuttosto difficile visto che esistono diverse razze di piccola taglia che potrebbero dare problemi, essere irrequieti, mordaci, etc..

Uso il condizionale, perché come detto in precedenza, non tutti i cani di taglia piccola danno problemi. C’è anche da dire che per molti proprietari alcuni comportamenti sono a loro del tutto normali, sebbene non lo siano affatto. Certo, ci si può convivere. Ma perché non offrire loro una vita più soddisfacente?

Tuttavia, i cani che sino ad oggi ho conosciuto e quelli che tendenzialmente possono dare qualche problema in termini caratteriali sono:
Pincher: che ricordiamo è il “padre” dell’odierno Dobermann.
Yorkshire
Jack Russel
Beagle
Chihuahua

Queste sono le razze di cani che tendenzialmente sono propensi a dare un certo tipo di problematiche caratteriali.
Un cane, indipendentemente dalla sua taglia ha delle caratteristiche e bisogni ben specifici, che se non soddisfati possono creare problemi di piccola o grossa entità. Sebbene alcune razze di cani sono innocue e tranquilli per natura.

Pertanto quale cane scegliere è un consiglio piuttosto difficile da dare, visto che ci possono essere giganti buoni e non recarci nessun problema e altri invece che potrebbero recarci molti problemi. Molto dipende, da come detto in precedenza, dall’educazione sin da piccolo. Per altri invece che sono di indole più “vivaci” ci sarà tanto da lavorare.

Alla fine, hai scelto quale cane scegliere?

Questo elemento è stato inserito in Cani. Aggiungilo ai segnalibri.